Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Vento caldo e piste da sci chiuse: il pazzo inverno in Piemonte sfiora i 24 gradi

Sabato anomalo a Torino e provincia dove si sono registrati 50 interventi da parte dei vigili del fuoco per alberi caduti e tetti scoperchiati. Rischio valanghe in montagna

Qualcuno si chiederà seriamente dove sia finito l'inverno. Tra faffiche di vento caldo e temperature primaverili la situazione a Torino e provincia ieri sembrava davvero surreale, con temperature che hanno oscillato tra i 20 e i 24 gradi scaldando il nord Italia e facendo schizzare il termometro su valori primaverili. La stazione meteo dell'Arpa del Piemonte ha registrato 22.6 gradi solo a Torino.

A farne le spese è stata la Valsusa dove il foehn, che ha soffiato a raffiche anche molto violente, ha costretto i vigili del fuoco ad una serie di interventi a catena. Una cinquantina le chiamate legate ad alberi caduti e tetti scoperchiati. Le raffiche, però, hanno abbattuto una centralina elettrica ed una casetta presidio del movimento No Tav. Domati anche due incendi, uno a Gravere dove il fuoco ha distrutto cinque ettari di bosco. Per fortuna nessuna criticità ha coinvolto persone.

Rischio valanghe e impianti chiusi in molte stazioni sciistiche dove il sole ha mandato in pensione la neve. E per alcuni operatori turistici delle montagne il primo weekend dopo le vacanze natalizie è stato da dimenticare. Come a Bardonecchia e in Alta Valle di Susa dove le piste sono state rovinate dal caldo.

Stando alle previsioni, difficilmente ci sara' a breve un'inversione del clima, anche se da domani le temperature subiranno un piccolo calo, che sarà brusco solo in quota. La pioggia arriverà solo nel nord-est del Paese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vento caldo e piste da sci chiuse: il pazzo inverno in Piemonte sfiora i 24 gradi

TorinoToday è in caricamento