Cronaca Ivrea

Pistola e proiettili in vendita al mercato, nei guai un 64enne

Il venditore trovato in possesso delle armi, un torinese di 64 anni, avrebbe riferito agli agenti di aver trovato i proiettili in una discarica e di pensare che la pistola fosse un'arma giocattolo, benchè sprovvista del tappo rosso obbligatorio per legge

Sulla sua bancarella teneva, fra le altre cose, una pistola, un proiettile d'arma militare e un bossolo di grosso calibro.

A rinvenire gli oggetti, la polizia di Ivrea, durante un controllo per verificare la regolarità delle lincenze degli ambulanti al mercato d'antiquariato allestito in città per la festa patronale di San Savino.

Il venditore trovato in possesso delle armi, un torinese di 64 anni, avrebbe riferito agli agenti di aver trovato i proiettili in una discarica e di pensare che la pistola fosse un'arma giocattolo, benchè sprovvista del tappo rosso obbligatorio per legge. Nel mettere in vendita tali oggetti sulla propria bancarella, avrebbe pensato, infatti, di non commettere alcun reato.

L'arma ed i proiettili sono stati sequestrati dagli agenti del commissariato d'Ivrea che cercheranno di individuarne la provenienza. Quanto al venditore, denunciato, dovrà rispondere di detenzione abusiva di arma da fuoco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pistola e proiettili in vendita al mercato, nei guai un 64enne

TorinoToday è in caricamento