Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Vendite all'estero in aumento: il Piemonte è la quarta regione esportatrice

L'export regionale è aumentato del 3,3% rispetto al 2013 e ha coinvolto in particolare il settore dei mezzi di trasporto, della meccanica e dei prodotti alimentari

Il Piemonte si conferma la quarta regione esportatrice: nel 2014 le vendite all'estero infatti risultano aumentate del 3,3% rispetto all'anno precedente. Il valore delle esportazioni piemontesi ha raggiunto i 42,8 miliardi di euro e in particolare è nell'ultimo trimestre del 2014 che c'è stata un'impennata positiva del 3,2%, rispetto al corrispondente periodo del 2013.

La nostra regione dunque, in una classifica nazionale, si trova dietro solo all'Emilia Romagna, alla Lombardia e al Veneto, con una quota del 10,7% delle esportazioni complessive, in lieve aumento rispetto al 10,6% del 2013. Ma l’aumento dell’export non ha coinvolto tutti i principali comparti. Le esportazioni di mezzi di trasporto sono cresciute del 9,5% rispetto al 2013, confermandosi il primo settore per rilevanza rivestita sul totale dell’export regionale (24,8%).

Al secondo posto troviamo le esportazioni della meccanica, aumentate dell'1,8%, che rappresentano il 19,5% del totale piemontese mentre le vendite all’estero di prodotti alimentari piemontesi sono cresciute del 3,8%, attestandosi a 4,3 miliardi di euro. In quarta posizione si trovano i prodotti del tessile e l'abbigliamento, con una quota del 7,3% dell’export regionale e infine è risultato anche positivo l’andamento dell’export degli articoli in gomma e materie plastiche (+1,3%). Deludente invece la performance manifestata dal comparto dei metalli (-11,0%).

La generale dinamica positiva è il frutto anche della crescita delle esportazioni verso Germania - tornato primo partner commerciale della Piemonte (+2,3%) - Regno Unito (+2,7%), Spagna (+5,8%) e Polonia (+23,3%). Appare in aumento anche la vendita di prodotti piemontesi verso tutti gli altri principali mercati europei, ad eccezione di quelli francese (-0,3%) e austriaco (-4,8%). Meno vivaci, rispetto agli scorsi anni, risultano essere invece le esportazioni dirette ai Paesi extra-Ue 28. La crescita registrata è infatti del 2,7%, contro l'8,2% registrato nel 2013. Positive le dinamiche dell’export verso gli Stati Uniti (+21,8%) e la Cina (+18,9%), mentre hanno subìto un’intensa contrazione quelle verso Svizzera (-5,0%), Brasile (-20,0%) e Russia (-13,9%).

Anche sul fronte delle importazioni il 2014 registra un incremento rispetto all’anno precedente (+3,1%): il valore dell’import piemontese di merci è risultato pari a 27,8 miliardi di euro. Il saldo della bilancia commerciale permane dunque di segno positivo, raggiungendo i 14,9 miliardi di euro, a fronte dei 14,4 dell’anno precedente.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendite all'estero in aumento: il Piemonte è la quarta regione esportatrice

TorinoToday è in caricamento