Cronaca

Tenta di sgozzare il cognato, arrestato un operaio a Venaria

Un operaio di 55 anni, Giuseppe N., ha ferito con un taglierino il cognato: lo accusava di tenere lontana da lui la moglie. E' stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio dai Carabinieri

Un matrimonio che sta finendo, un uomo che non accetta la separazione. Pare essere questa l'origine di quello che è successo nella serata di ieri a Venaria Reale, alle porte di Torino. Un operaio di 55 anni, Giuseppe N., ha ferito alla gola con un taglierino il cognato: lo accusava di tenere lontana da lui la moglie, ospitandola proprio in quella casa.  I Carabinieri l'hanno arrestato, l'accusa è tentato omicidio.

L'aggressore ieri sera è andato fino a Venaria a casa della vittima, Angelo M. M., disoccupato di 44 anni. "Voglio parlare con mia moglie, so che è in questa casa", gli ha gridato. La situazione si è surriscaldata in un istante e quando l'uomo gli ha risposto che non sapeva dove si trovasse sua sorella, Giuseppe N. in un raptus ha ferito con vari fendenti il cognato, colpendolo alla gola. Poi è scappato.

I vicini hanno dato subito l'allarme e chiamato i soccorsi. Il ferito è stato trasportato all'Ospedale di Rivoli, è fuori pericolo: per lui la prognosi è di 15 giorni. I Carabinieri hanno ritrovato poco più tardi Giuseppe N. in strada: aveva ferite da taglio al volto, che ha detto di essersi procurato da solo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di sgozzare il cognato, arrestato un operaio a Venaria

TorinoToday è in caricamento