Farmaci ai suoceri per ucciderli: arrestata trentacinquenne di Venaria

La donna ogni giorno somministrava a marito e moglie piccole quantità di medicinali con lo scopo di ucciderli. I due non si sono mai accorti di nulla

Somministrava farmaci ai suoceri poco alla volta a scopo di ucciderli. Con l'accusa di tentato omicidio continuato, una donna di 35 anni residente a Venaria Reale è stata arrestata dai carabinieri della polizia giudiziaria, nell'ambito dell'inchiesta coordinata dal procuratore aggiunto di Torino Annamaria Loreto.

Sia i suoceri, che a causa della somministrazione di farmaci a cui erano sottoposti manifestavano da tempo evidenti problemi di salute, che il marito della donna erano all'oscuro di tutto. Non sono ancora chiari i motivi del gesto della donna che presto sarà sottoposta a interrogatorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento