menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Corso Bolzano, le auto sfrecciano. "Attraversamenti più sicuri"

La consigliera ha chiesto in un'interpellanza se fosse possibile posizionare dei dissuasori nel corso

La lista degli attraversamenti pericolosi della Città è molto ampia; fra tutti, quelli di corso Bolzano, davanti alla stazione di Porta Susa, hanno però un’importanza particolare, per via dell’elevato flusso di passeggeri che transitano dalla stazione.

Secondo la consigliera comunale della Lega Nord Barbara Cervetti, gli attraversamenti pedonali del corso non sarebbero adeguatamente protetti e segnalati. In un’interpellanza, la Cervetti ha chiesto se non fosse stato possibile installare dissuasori di velocità nel tratto davanti all’uscita della stazione ferroviaria; ma la risposta sarebbe stata negativa. L’impossibilità di installare dissuasori in quel tratto di strada, infatti, sarebbe dovuta alla nuova normativa in materia di codice della strada.

“Basta trovare scuse – lamenta Cervetti –  Questa amministrazione si nasconde dietro alle normative e continua a spendere soldi per le grandi (e spesso inutili) opere e non trova il denaro necessario per la sicurezza dei cittadini. Porta Susa è un nodo strategico del trasporto pubblico, punto di partenza e d’arrivo di un sostenuto traffico pendolare, e di fronte alla stazione si attestano ormai diversi capolinea di mezzi pubblici, ma in quel tratto di strada, ad alta intensità di circolazione da quando è stato riattivato il traffico a doppia carreggiata, le auto viaggiano a velocità sostenuta rendendo poco sicuri gli attraversamenti pedonali”.

Per approfondire la questione, la consigliera Cervetti ha chiesto di calendarizzare al più presto una seduta di commissione competente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento