Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Centro / Piazza Castello

Veglia in piazza Castello per il referendum sulla legge elettorale

Alcune centinaia di persone hanno partecipato alla "Veglia per la democrazia e il referendum" alla vigilia del pronunciamento della Corte Costituzionale sull'ammissibilità dei referendum per l'abolizione della legge elettorale

Foto scattata da Guido Alessandro Gozzi, uno dei promotori della veglia

Ieri sera alcune centinaia di persone sono scese in strada in centro a Torino per partecipare alla "Veglia per la democrazia e il referendum", promossa dal Comitato referendario piemontese alla vigilia del pronunciamento della Corte Costituzionale sull'ammissibilità dei referendum per l'abolizione della vigente legge elettorale. Con una candela accesa e un drappo in mano, "scuro e non bianco perché - hanno spiegato - noi non ci arrendiamo", i manifestanti hanno voluto testimoniare l'attenzione al tema da parte del capoluogo piemontese, seconda città d'Italia per numero di firme raccolte per la presentazione dei quesiti.


"Torino - hanno sottolineato gli organizzatori - vuole rappresentare a tutti quanto è importante oggi poter votare per un referendum che terminerebbe il vulnus di democrazia e partecipazione sancito dalla 'legge porcata' di Calderoli e soci".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Veglia in piazza Castello per il referendum sulla legge elettorale

TorinoToday è in caricamento