Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Barriera di Milano

Barriera di Milano, vandali contro banche e ufficio postale

Sono state danneggiate le vetrate a colpi di piccone e imbrattati i muri con la scritta "Basta sfratti, pagherete tutto"

Gli anarchici sono entrati nuovamente in azione nel quartiere Barriera di Milano. Nella notte gli antagonisti hanno preso di mira due banche e un ufficio postale, a cui sono state sfondate le vetrate con l'utilizzo di un piccone.

Secondo gli investigatori il gesto anarchico è una sorta di risposta ad alcuni arresti che sono avvenuti lunedì scorso e agli sfratti eseguiti e previsti per oggi. Gli estremisti, oltre a frantumare le vetrine della filiale Unicredit di corso Novara 29, della Banca del Piemonte in corso Palermo 57 e dell'ufficio postale che si trova di fianco.

A fine gennaio la zona Barriera di Milano era già stata presa d'assalto. Una trentina di anarchici si erano riversati in corso Giulio Cesare, vandalizzando le banche e scrivendo slogan e insulti verso lo Stato e le forze dell'ordine sui muri.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barriera di Milano, vandali contro banche e ufficio postale

TorinoToday è in caricamento