rotate-mobile
Giovedì, 1 Giugno 2023
Cronaca

Aeroporto di Torino, tra maggio e luglio scoperta circolazione irregolare di valuta per 600mila euro

Secondo la normativa vigente, sono concessi importi fino a 10mila euro. Oltre questa cifra il viaggiatore deve presentare dichiarazione alla dogana

All'aeroporto di Torino, in tre mesi, è stata scoperta una circolazione irregolare di valuta per circa 600mila euro. I funzionari ADM della Sezione Operativa Territoriale di Caselle Torinese – Aeroporto “Sandro Pertini”, hanno condotto ultimamente, con la collaborazione dei militari della Guardia di Finanza, un’intensa attività di controllo sui viaggiatori volta a scoprire traffici irregolari di valuta.

E nel solo trimestre maggio-luglio, complice la notevole ripresa del transito di passeggeri nello scalo torinese, sono state contestate 45 violazioni della normativa valutaria, accertando l’illegale movimentazione di valuta per circa 600.000 euro che, al seguito di viaggiatori, stavano per essere illecitamente importati o esportati attraverso l’aerostazione torinese. Le direttrici principali del traffico sono state il Marocco, per il traffico illecito in esportazione, e Argentina e Perù per il traffico in importazione verso l’UE. 

Secondo la normativa vigente, è disposta la libera circolazione di valuta per importi fino a 10mila euro, oltre i quali, il viaggiatore è tenuto alla presentazione di una dichiarazione di valuta presso l’ufficio doganale di entrata o di uscita dal territorio. L’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli garantisce un presidio h24 con 19 funzionari in servizio presso lo scalo.

 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto di Torino, tra maggio e luglio scoperta circolazione irregolare di valuta per 600mila euro

TorinoToday è in caricamento