Valle Orco, ritornano i lupi: agnelli, pecore e caprette sbranati in quota

Secondo i primi accertamenti da parte del servizio veterinario del Gran Paradiso, non è ancora chiaro se possa essere stato un branco o qualche esemplare isolato ad aver attaccato le mandrie

In Valle Orco, nella zona di Noasca, sono stati trovati in quota, circa quaranta animali uccisi. Sono infatti tornati i lupi nel Parco Nazionale del Gran Paradiso e purtroppo a rimetterci sono stati agnelli, caprette e pecore lasciati incustoditi nei pascoli. Secondo i primi accertamenti da parte del servizio veterinario del Gran Paradiso, non è ancora chiaro se possa essere stato un branco o qualche esemplare isolato ad aver attaccato le mandrie.

Una cosa però è certa e in qualche modo va a rassicurare i residenti che dopo aver appreso la notizia, hanno iniziato a mostrare qualche preoccupazione: i lupi in branco non si avvicinano alle persone, soprattutto perchè si tratta di "lupi italiani", una specie che in natura, è timorosa dell'uomo e tende a stargli lontano.

Il ritorno del lupo nell'alto Canavese, avvenuta circa un anno fa, è una migrazione naturale: nessun esemplare è stato reintrodotto dall'uomo, si tratta di un ritorno spontaneo. 

Potrebbe interessarti

  • Sagre, feste e prodotti tipici: 6 appuntamenti da non perdere a luglio

  • Sei bersagliato dalle punture di zanzara? Sette motivi per cui preferiscono proprio te

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • "Quando la bicicletta non sta sul balcone"

I più letti della settimana

  • Tragedia nella serata: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Terribile scontro fra due veicoli: morto un papà, due feriti

  • Tragedia nel condominio, uomo si toglie la vita gettandosi dal balcone  

  • Auto esce di strada e si schianta contro un albero, medico grave in ospedale

  • Detrito come un proiettile trapassa un'auto da parte a parte: conducente illeso per miracolo

Torna su
TorinoToday è in caricamento