menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il viaggio notturno di Valentino (foto di Denisa Milena Cojanu)

Il viaggio notturno di Valentino (foto di Denisa Milena Cojanu)

Il viaggio notturno, via terra, di Valentino verso il deposito

Il battello, danneggiato dall'alluvione di novembre, è stato trasportato in rimessa affinché si possa procedere alla sua riparazione

C'è qualcosa di malinconico nel viaggio notturno del battello Valentino, dai Murazzi al deposito di via Fiochetto, dove si provvederà alla sua riparazione. Sotto la pioggia battente, Valentino - considerato dai torinesi un pezzo di storia della città - issato in giornata da due gru, è stato caricato su un grande camion a rimorchio e, attorno alle 22, è partito alla volta della rimessa.

Il suo passaggio per le vie di Torino, prima davanti alla Gran Madre di Dio e poi accanto alla Mole Antonelliana per poi raggiungere lentamente la sua destinazione, è stato immortalato da tanti cittadini che si sono fermati a osservare il "grande amico ferito". I danni, valutati parzialmente dai tecnici, non sono infatti irreparabili: i vetri rotti verranno risistemati e così anche le ammaccature provocate dalla piena del fiume lo scorso 25 novembre.

Ma ci vorrà un po' di tempo: di certo Valentino, che è costato 600mila euro, non tornerà sul fiume per l'estate. Oltre alla sua riparazione infatti, si dovrà provvedere a un nuovo sistema di ormeggi. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento