rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Piossasco

Usura ed estorsione ai danni di due operai, arrestati due cravattari

Prestavano denaro con interessi del 144% annuo. In un'occasione una delle due vittime è stata minacciata con una pistola carica alla tempia

Due italiani di 44 e 48 anni residenti a Piossasco sono stati arrestati dai carabinieri a metà luglio 2017 con l'accusa di usura ed estorsione.

Sono accusati di avere prestato denaro (6mila e 7mila euro) a due operai e di avere chiesto loro un tasso del 12% mensile (pari dunque al 144% annuo).

L'indagine è scattata ad aprile 2017 quando uno dei due, esasperato per le continue richieste di denaro della coppia, si è rivolto ai carabinieri.

Nel corso dell'indagine è stato documentato che uno dei due operai è stato costretto a salire, a maggio 2017, sulla Jeep Cherokee di uno dei due arrestati ed è stato minacciato con una pistola carica puntata alla tempia.

In un'altra occasione, invece, l'altro è stato malmenato, sempre allo scopo di ottenere il denaro prestato e i relativi interessi.

Il provvedimento di carcerazione è stato spiccato dal gip Alessandra Pfiffner.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usura ed estorsione ai danni di due operai, arrestati due cravattari

TorinoToday è in caricamento