Si butta nel Po per rinfrescarsi ma non riesce più a riemergere: annegato

Il suo corpo è stato recuperato dai sommozzatori dei vigili del fuoco

Un uomo di nazionalità marocchina, di 33 anni, è stato trovato morto nelle acque del Po, attorno alle 4 di oggi, domenica 30 agosto. Il suo corpo è stato recuperato dai sommozzatori dei vigili del fuoco. 

Secondo i presenti, gli stessi che hanno provveduto a lanciare l'allarme attorno alle 2.30, il giovane si era buttato in acqua, in zona Murazzi, per fare il bagno e poi è improvvisamente scomparso tra i flutti senza più riuscire a riemergere. La vittima si trovava insieme a due amici, di 25 e 27 anni che stavano per tuffarsi anche loro. Quando però hanno visto che l'amico non è più riemerso, hanno iniziato a urlare e a chiedere aiuto e chi si trovava a riva ha provveduto a lanciare l'allarme.

Alla polizia, che ora sta indagando sull'accaduto, i due giovani hanno raccontato di volersi solamente rinfrescare nelle acque del fiume e poi è successa la tragedia: un incidente confermato anche dalle testimonianze dei passanti. Il 33enne potrebbe aver avuto un malore o aver bevuto troppo. Con gli amici aveva infatti trascorso la serata a bere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Maestra d'asilo licenziata per un video hard mandato su Whatsapp al fidanzato: tutta la storia

  • Green Pea apre a Torino, creati 200 posti di lavoro: cosa c'è dentro la nuova struttura avveniristica

  • Il primario della rianimazione di Rivoli è positivo al covid: aveva invitato i negazionisti "a farsi un tour in reparto"

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

Torna su
TorinoToday è in caricamento