Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Ultras del Toro fermati con fionde e maschere: obbligo di dimora

Gli ultras, appartenenti al gruppo 'Stendardi 1906' erano stati fermati il 10 novembre, alla vigilia della partita con il Bologna: stavano organizzando un assalto alla tifoseria rivale

Due ultras del Torino sono stati raggiunti da un ordine di obbligo di dimora in città, notificato dalla Digos del capoluogo piemontese per essere stati trovati con bastoni, bulloni, fionde, maschere antigas, fumogeni, targhe di auto rubate, manici di piccone e di scopa, il 10 novembre, vigilia della partita con il Bologna.

Gli ultras, appartenenti al gruppo 'Stendardi 1906', avevano anche cartine della città di Bologna con alcuni luoghi cerchiati. Gli investigatori sospettano che stessero organizzando un assalto alla tifoseria rivale.

I due ultrà granata abitano a Torino e hanno 24 e 25 anni. All'interno dell'auto gli agenti hanno trovato 10 coppie di targhe di auto risultate rubate, 100 paia di guanti in lattice, una maschera antigas in gomma; 28 sottocasco; un passamontagna in lana; 141 tra bulloni e dadi in acciaio; una fionda; una bomboletta spray di vernice granata; 12 fumogeni; 17 manici di piccone in legno; 14 manici di scopa in legno; 17 tubi di plastica; 13 fogli con piantine stradali del Comune di Bologna; un foglio con nomi di altri tifosi granata.

Nella sede del gruppo 'Stendardi 1906' - che conta un centinaio di iscritti ed è chiamato così perché introduce nello stadio stendardi e non striscioni che sarebbero soggetti a controlli preventivi di polizia - nel quartiere Filadelfia di Torino, e delle abitazioni dei due ultras, sono stati sequestrati 40 petardi di grandi dimensioni. (ANSA)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultras del Toro fermati con fionde e maschere: obbligo di dimora

TorinoToday è in caricamento