Cronaca

Alessandria: venezuelana trovata morta nella propria abitazione

La donna, di 31 anni, è stata uccisa a coltellate questo sabato. I sospetti sono rivolti al suo convivente, domenicano, con il quale era protagonista di numerosi litigi

E' ancora insoluto il caso della giovane venezuelana trovata morta sabato in un appartamento alla periferia di Alessandria, dove viveva con un uomo dominicano. Si chiamava Desirèe Carabali Castillo, e aveva 31 anni. A trovarla senza vita, nella camera da letto, sono stati i vigili del fuoco: la giovane, uccisa a coltellate, aveva profonde ferite in varie parti del corpo. 

L'omicidio è avvenuto nell'appartamento della coppia, al terzo piano di un condominio in via Sacco, nel quartiere Cristo, alla periferia della città piemontese. A dare l'allarme sono stati i vicini di casa dopo avere visto macchie di sangue sul terrazzino dell'appartamento. Il convivente della donna, che lavora come operaio e dj, è stato ascoltato dai carabinieri.

Le indagini in corso sono condotte dai carabinieri del comando di Alessandria. La coppia spesso litigava, secondo le testimonianze dei vicini di casa, ma al momento non vi è alcuna conferma che sia stato il convivente ad ucciderla.

(fonte ANSA)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alessandria: venezuelana trovata morta nella propria abitazione

TorinoToday è in caricamento