“Meglio di Roma e Milano”: Torino, le sue bellezze e le sue bontà viste dall'Irlanda

Il maggiore quotidiano irlandese dedica un'appassionata recensione della nostra città: i torinesi sono "gorgeous", deliziose le nostre specialità gastronomiche

L'Italia è stata “generosa” con l'Irlanda ad Euro 2016: grazie alla sconfitta, concessa dalle “riserve” azzurre nel terzo e per noi ininfluente match di questo europeo francese finito con le lacrime di Buffon, Barzagli e Zaza, l'Eire è riuscita a qualificarsi agli ottavi piazzandosi terza nel girone. L'avventura degli irlandesi è poi inevitabilmente finita agli ottavi contro la Francia.

Ma i tifosi in maglia verde della Repubblica d'Irlanda, un po' come gli islandesi, sono diventati comunque il simbolo positivo di questo europeo, per la gentilezza e la simpatia con cui hanno assistito alle partite e hanno fatto i turisti per le città francesi, stringendo amicizia anche con i sostenitori avversari.

E ora che Euro 2016 è finito per gli irlandesi e purtroppo anche per noi, i più europei tra i britannici (sono indipendenti dal Regno Unito, a differenza dell'Irlanda del Nord, e hanno l'euro) pensano alle vacanze. Con grande attenzione a Torino.

L'Irish Independent, il più venduto quotidiano irlandese, ha infatti dedicato in questi giorni un lusinghiero articolo alla nostra città, consigliandone la visita a tutti coloro che cercano una città “più bella e meno piena di Milano” ma anche più vivibile di Roma, soprattutto per gli amanti del cibo. "Forget Rome and Milan - Here's a tastier (and less crowded) Italian city break" è il titolo dell'articolo dedicato al fascino di Torino

Con un dettaglio per nulla trascurabile, secondo la giornalista Isabel Conway: la bellezza degli uomini torinesi (“good looks” e “gorgeous male”), che ben si abbina al fascino della prima capitale italiana e della sua storia: consigliata la tessera musei+trasporti e anche una visita alla Cappella della Sindone.

Ma nel tour da week end nella nostra città è soprattutto l'arte culinaria ad attirare l'attenzione dell'Irish Independent. La prima tappa è per gustare la bevanda più nota della tradizione torinese: il bicerin, ordinato nel locale dove è stato inventato (ecco i 5+1 migliori della città).

Per pranzo, invece, il piatto forte del menù consigliato agli irlandesi è il brasato al barolo, che la giornalista ha mangiato alla Taberna libraria. Più tardi, infine, un altro classico della tradizione torinese: l'apericena, con piatti di affettati e stuzzichini di ogni tipo nei bar del centro (e di tutta la città) ad accompagnare un bicchiere di vino, ovviamente piemontese.

Considerata anche la presenza di molti locali in cui bere buona birra, possiamo prevedere un discretto afflusso di turisti dall'Irlanda, nei prossimi mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anche in tangenziale arrivano velox: ecco dove verranno posizionati

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • Dramma nella notte: uomo travolto e ucciso da un'auto pirata

  • Fine corsa per il pirata della strada, la sua auto era in carrozzeria: arrestato

  • Neopatentato si schianta allo svincolo: distrutta l'auto potente del papà, lui aveva bevuto

  • Cibo mal conservato e lavoratori "in nero": ristorante chiuso e multato per 39mila euro

Torna su
TorinoToday è in caricamento