La corsa al mare dei turisti torinesi finisce col litigio con i vicini, poi sono costretti a tornare a casa

Fermati anche camper e auto

Il litorale di Ospedaletti (immagine di repertorio)

Sono arrivati a mezzanotte e mezza di domenica 5 aprile 2020 nella loro seconda casa di Ospedaletti, nell'Imperiese, probabilmente per evitare i controlli, ma a chiamare i carabinieri sono stati i vicini, che sapevano benissimo che loro abitano in realtà a Torino e che non erano certamente lì per motivi di urgenza.

Ne è nato anche un inevitabile litigio: "Così ci contagiate, tornate a casa vostra", hanno detto i residenti liguri. "Fatevi gli affari vostri", hanno replicato i turisti torinesi. Alla fine, dopo l'intervento dei militari dell'arma, gli aspiranti villeggianti hanno deciso di tornarsene a casa e ora rischiano anche la denuncia per avere infranto le restrizioni sul coronavirus

A Sanremo tre camper di turisti piemontesi (per la cronaca tutti di età over 65, quindi anche più direttamente esposti alle conseguenze letali dell'epidemia) sono stati bloccati dalle pattuglie, anche in questo caso dopo le segnalazioni dei residenti. Tra Imperiese e Savonese sono state una trentina le vetture i cui conducenti non avevano valide giustificazioni per avere raggiunto la Liguria e che, dopo la multa, sono state invitate a tornare verso la località di residenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Torino, abbraccia e bacia una bambina di sette anni al parco: arrestato

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Meteo, Torino e il Piemonte avvolti dall'aria artica dalla Groenlandia: è in arrivo la neve

  • Come cambia il mercato immobiliare di Torino dopo il lockdown: l'analisi quartiere per quartiere

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: cosa bisogna fare per avere i codici e vincere fino a 5 milioni

Torna su
TorinoToday è in caricamento