Cronaca Madonna di Campagna / Corso Grosseto

Tunnel di corso Grosseto: in Comune approvata la convenzione

Il Consiglio Comunale ha approvato la Convenzione tra il Comune, la Regione e la Scr Piemonte per il futuro grande cantiere di corso Grosseto

Per la realizzazione della connessione della ferrovia Torino-Ceres con il Passante Ferroviario di Torino, il Consiglio Comunale ha approvato, con 22 voti a favore, la Convenzione tra il Comune, la Regione e la Scr Piemonte.

La Convenzione servirà a disciplinare  la realizzazione della nuova galleria ferroviaria che si snoderà da largo Grosseto alla nuova stazione Rebaudengo; oltre a ciò, regolerà la costruzione della stazione Grosseto, in via Lulli e il nuovo sottopasso in corrispondenza di largo Grosseto. Non solo: riguarderà anche la riqualificazione ambientale del nodo di largo Grosseto, con l’abbattimento della tanto discussa sopraelevata.

Alla fine dei cantieri, che si svilupperanno su terreni di proprietà del Comune, la Regione Piemonte diventerà proprietaria della galleria ferroviaria, della stazione Grosseto e delle parti di ampliamento della stazione Rebaudengo. Rimarrà ad appannaggio del Comune il sottopasso veicolare.

Il cantiere di corso Grosseto è stato commentato dall’assessore alla Viabilità Lubatti: “Tengo a sottolineare il forte impegno politico e finanziario della Regione in favore della realizzazione dell’opera. Una realizzazione davvero fondamentale per il collegamento con l’aeroporto e il futuro della mobilità cittadina.”

Ma in Consiglio si è anche discusso della futura rotonda che verrà realizzata in largo Grosseto. Con la delibera è stata approvata anche una mozione di accompagnamento dei consiglieri Liardo e Carretta, che impegna il sindaco ad attivarsi presso la Regione Piemonte per la modifica del progetto esecutivo con la realizzazione di entrambi i tunnel sotto i corsi Grosseto - Ferrara e Grosseto - Potenza in sostituzione della futura grande rotatoria, che sarebbe una delle più estese di Torino.

“Non è il primo caso di grandi opere dell’”assurdo” portate avanti da questa amministrazione comunale – ha evidenziato Liardo – il sottopasso di Porta Palazzo, quello di corso Spezia che finisce in un parcheggio e l’ultimo di corso Mortara che inizia in piazza Baldissera e si conclude in corso Potenza (e non in corso regina Margherita). Occorrono delle vere grandi opere. Ed è per questo che è fondamentale in corso Grosseto la realizzazione, chiesta con la mozione sottoscritta da me e dal consigliere Carretta, dei due tunnel veicolari Grosseto-Ferrara e Grosseto-Potenza in sostituzione della prevista e assurda rotatoria”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tunnel di corso Grosseto: in Comune approvata la convenzione

TorinoToday è in caricamento