Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Tentata truffa ai danni di una scuola dell'infanzia privata, nei guai due giovanissimi

Smascherati dai carabinieri di Riccione e denunciati

Sono stati scoperti dai carabinieri della Compagnia di Riccione gli autori di una serie di truffe effettuate in gran parte ai danni di chi cercava di fare acquisti online.

Invece, ad architettare un altro tipo di truffa (diventata poi un tentativo), sono stati due torinesi di 18 e 20 anni. I malviventi hanno preso di mira un asilo privato riccionese la cui dirigente è stata contattata telefonicamente da un sedicente funzionario della Regione.

Dall'altro capo del telefono il malvivente aveva spiegato alla donna che c'erano stati degli errori nell'erogazione dei fondi e che, alla scuola, era stata versata una somma superiore al dovuto per un ammontare di 2.500 euro. Per evitare il blocco dei futuri pagamenti, il truffatore e un complice hanno chiesto alla donna di versare la differenza attraverso una ricarica Postepay ma, la modalità, ha messo in allarme la dirigente che si è rivolta ai carabinieri.

Le indagini hanno permesso di individuare i due malviventi torinesi che sono stati denunciati.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentata truffa ai danni di una scuola dell'infanzia privata, nei guai due giovanissimi

TorinoToday è in caricamento