rotate-mobile
Cronaca

Truffavano e derubavano anziani travestiti da poliziotti, arrestati

Una sessantina di colpi in tutto quelli messi a segno da una banda di nomadi sinti, che per truffare e derubare le vittime, si presentavano in divisa. Arrestate nove persone, sei ancora a piede libero

Indossavano le divise delle forze dell'ordine per mettere a segno i loro colpi, una sessantina circa in totale. Così una banda di nomadi sinti ha derubato e truffato soprattutto persone anziane, prima di essere sgominata dai carabinieri del comando provinciale di Torino. I militari, eseguendo un'ordinanza emessa dalla Procura di Torino hanno arrestato nove persone e ne hanno denunciate altre sei a piede libero.

La banda di truffatori sinti era composta da 15 persone, tutte residenti in provincia di Torino, ed era attiva da due anni. Normalmente conquistavano la fiducia delle persone anziane ammonendole sul rischio di possibili furti e poi rubavano soldi, carte di credito, gioielli e libretti degli assegni. Dei nove arrestati, su ordine di custodia cautelare emesso dal gip di Torino su richiesta del pm Andrea Padalino, cinque sono stati condotti in carcere, uno era già recluso per altri reati commessi nel frattempo e tre sono sottoposti all'obbligo di firma. La banda operava nelle province di Torino, Cuneo, Savona e Imperia e si spostava nelle località di villeggiatura estiva con camper, roulottes e auto di grossa cilindrata. Quattro dei componenti sono stati individuati in un campeggio di Borghetto Santo Spirito. Alcuni degli arrestati devono rispondere anche di furto e rapina. (ANSA)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffavano e derubavano anziani travestiti da poliziotti, arrestati

TorinoToday è in caricamento