menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
immagine di repertorio

immagine di repertorio

L'anziana non apre al truffatore, lui sradica la telecamera del citofono

Un torinese di 45 anni è stato denunciato dai carabinieri nel Pistoiese. Con lui sono stati individuati altri tre lestofanti in trasferta

Ha tentato di sfondare il portone di una casa dove abitava un'anziana. Protagonista dell'episodio, avvenuto giovedì 16 marzo 2017 a San Marcello Pistoiese (Pistoia), è un torinese di 45 anni che è stato denunciato dai carabinieri del luogo per molestie e danneggiamento.

Il truffatore si era spacciato per disabile inviato dal parroco e aveva millantato la conoscenza del comandante della locale compagnia dei carabinieri. Aveva suonato il citofono di casa della vittima, una donna di 76 anni, per farsi aprire con la scusa di vendere disegni.

L'anziana si è rifiutata di aprire e lui ha prima cominciato a percuotere il battere d'ingresso con pugni e calci per svariati minuti, poi ha sradicato la telecamera di sorveglianza del citofono. Infine si è allontanato.

Nel frattempo la donna aveva chiamato il 112 e il truffatore è stato rintracciato a Cutigliano a bordo di un furgoncino Mercedes, in compagnia di altri tre uomini, tutti residenti nel torinese e gravati, come del resto lui, da precedenti di polizia per reati contro il patrimonio. Tutti stavano effettuando la vendita di disegni porta a porta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento