Cronaca Borgo Po

Torino, truffatore informatico seriale si spaccia per assicuratore e riesce a far stipulare la polizza

Vittima un motociclista

Immagine di repertorio

Un 26enne italiano è stato denunciato dagli agenti del commissariato Borgo Po per una truffa on line. 

Una vicenda che ha inizio a fine 2019, quando un motociclista si era affidato a un noto sito internet per cercare quale fosse il preventivo assicurativo migliore per il suo mezzo.

Incuriosito dal preventivo, aveva preso appuntamento telefonico con quel 26enne. E, dopo aver visionato tutte le caratteristiche della polizza, l'aveva sottoscritta per la cifra di 480 euro, quale premio annuale. 

La cifra è stata pagata dal motociclista tramite postepay del giovane, nato e residente a Napoli. Ma non appena ricevuti i documenti, ha iniziato ad avere parecchie perplessità sugli stessi.

E così si è rivolto alla Polizia che, dopo una lunga indagine, hanno individuato l'uomo, già noto alle forze dell'ordine per numerosi precedenti specifici per reati simili ed una denuncia proprio per un episodio analogo risalente allo scorso aprile.

Il 26enne ha dimostrato grandi abilità nell'uso dei sistemi informatici, tant'è che si è interposto fra il cliente ed una compagnia assicurativa realmente esistente, della quale è riuscito anche a riprodurre le ultime quattro pagine della polizza originale. Ovvero quelle relative a "Intermediario” e "Privacy”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino, truffatore informatico seriale si spaccia per assicuratore e riesce a far stipulare la polizza

TorinoToday è in caricamento