Cronaca

Truffa ai danni di Telecom: capi area infedeli, dieci gli indagati

Una truffa ai danni della Telecom, e dei suoi azionisti, portata avanti da capi area infedeli grazie a triangolazioni di fatture e irregolarità nei canoni di leasing

Ci sono una decina di persone iscritte nel registro degli indagati nella vasta inchiesta aperta dalla Procura di Torino per truffa ai danni della Telecom e dei suoi azionisti. Le irregolarità riscontrate riguardano le fatture e i canoni di leasing.

Sotto la lente d'ingrandimento degli inquirenti c'è l'operato dei capi area, alcuni di loro definiti "infedeli" per alcune strane triangolazioni fatte. I filoni di indagine sono almeno tre (uno si è appena concluso) e, secondo quanto si è appreso, riguardano in tutto una decina di indagati, fra cui due ex capi area per il Piemonte.

Stanno emergendo anche ipotesi di reati fiscali e di bancarotta. Un procedimento analogo è stato aperto a Monza sempre dalla guardia di finanza. Le denunce erano state presentate per conto della Telecom dall'avvocato Paola Severino (all'epoca in cui non era ancora ministro del governo Monti).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa ai danni di Telecom: capi area infedeli, dieci gli indagati

TorinoToday è in caricamento