Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Cit Turin / Via Goffredo Casalis

“Il ragazzo dice che gli ho rotto lo specchietto”: gli agenti di passaggio sventano l’ennesima truffa

19enne arrestato per tentata truffa aggravata

Immagine di repertorio

“Non mi sono accorta di nulla, ma il ragazzo dice che gli ho rotto lo specchietto della macchina. Se è colpa mia, pagherò”. È iniziato così il racconto di una donna di circa 70 anni al personale della Squadra Volante che aveva notato, ieri intorno alle 12 in via Casalis, la donna parlare con un ragazzo seduto all’interno di una BMW ferma in doppia fila.

 Il racconto continua ed è una storia già nota: la signora, mentre supera la BMW parcheggiata in doppia fila, sente un colpo secco, subito dall’auto scende il giovane che le fa segno di accostare, dandole poi la colpa del danneggiamento del proprio specchietto lato guida e chiedendole di compilare il CID o in alternativa aggiustare le cose con una somma in denaro contante di 240 euro. 

Gli agenti controllano le vetture e constatano che non vi è alcun danneggiamento o graffio sulla carrozzeria e nemmeno nello specchietto dell’auto della donna che sia compatibile con il danno lamentato dal giovane, che invece aveva lo specchietto dell’auto completamente divelto. A fronte di queste forti incongruenze e accertati i precedenti del 19enne, i poliziotti hanno proceduto al suo arresto in flagranza per tentata truffa aggravata.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Il ragazzo dice che gli ho rotto lo specchietto”: gli agenti di passaggio sventano l’ennesima truffa

TorinoToday è in caricamento