Cronaca Via Rivarossa

Apre la porta a due falsi vigili: spinto a terra, trascinato e derubato di tutti i suoi averi

Truffa diventata rapina

immagine di repertorio

Una truffa che si è trasformata in rapina è avvenuta nel pomeriggio di venerdì 26 giugno 2020 in via Rivarossa a San Benigno Canavese. Vittime un pensionato italiano di 73 anni e sua moglie, che hanno aperto la porta della sua villetta a una sedicente pattuglia di polizia locale in divisa, che gli aveva detto di dovrere controllare delle tubature per il rischio di fuga di gas. Come da manuale delle truffe, i falsi agenti hanno chiesto alla coppia di mettere tutti i propri averi in una busta.

L'anziano si è accorto che qualcosa non andava quando uno dei due 'vigili', che tra l'altro aveva una pistola nella fondina, gli ha chiesto di consegnare loro la busta, che conteneva gioielli e 10mila euro in contanti. A quel punto è stato spintonato e trascinato in terra da uno di loro finché ha mollato la presa, mentre l'altro faceva da palo per assicurarsi che nessuno stesse arrivando. I due hanno poi raggiunto una Seat Ibiza con un complice pronto ad aspettarli e a ripartire.

Il pensionato ha riportato ferite a un braccio ed è stato medicato dai sanitari del 118. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri della stazione di Volpiano che hanno aperto le indagini su quanto accaduto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apre la porta a due falsi vigili: spinto a terra, trascinato e derubato di tutti i suoi averi

TorinoToday è in caricamento