Cronaca

Ordinano via web e pagano con assegni intestati a morti o a società fallite, due arrestati

Il commerciante si accorge della truffa

Gli assegni sequestrati dai carabinieri

Una donna di 56 anni di Torino e un uomo di 46 anni di Milano, autori di una truffa ai danni di un anziano commerciante del settore dell'e-commerce, sono stati arrestati dai carabinieri a Rivoli a metà ottobre 2020.

La vittima aveva denunciato ai carabinieri che la donna, descritta come dal portamento distinto, si era presentata in negozio ben quattro volte chiedendo di ritirare merce ordinata online sotto altro nome e di voler pagare il dovuto (cifre considerevoli, attestate intorno ai 1.000-1.500 euro per ogni ordine) con degli assegni bancari.

Il commerciante, insospettito dalla frequenza, ha accertato che i titoli erano riferiti a conti correnti estinti poiché intestati a persone decedute o società fallite. Ha così contattatto i militari dell'Arma e ha organizzato un nuovo appuntamento.

Quando la truffatrice si è ripresentata in negozio per acquistare tre monopattini e quattro telefoni cellulari, per un importo complessivo di circa 3.600 euro, mentre il complice era appostato a distanza in attesa di caricare la merce su un’auto presa a noleggio, i carabinieri sono intervenuti.

Anche in questa occasione, dagli accertamenti è risultato che gli assegni utilizzati erano tutti collegati a un conto corrente estinto, intestato a una società fallita e sottratti dalla disponibilità del curatore fallimentare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ordinano via web e pagano con assegni intestati a morti o a società fallite, due arrestati

TorinoToday è in caricamento