menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Dobbiamo fare dei controlli", finti addetto gas e agente rubano 200mila euro

È un vecchio trucco: uomini e donne fingono di essere poliziotti, carabinieri, finanzieri, ma anche impiegati dell’azienda elettrica, del gas oppure delle Poste. I «bersagli» prediletti sono gli anziani

"Devo fare un sopralluogo all’impianto. Ci sono delle perdite di gas nel condominio". Così si è presentato alla porta di un anziano di 83 anni un falso addetto del gas. La vittima, temendo che potesse trattarsi di una truffa, si è rifiutato di farlo entrare in casa. A quel punto, in aiuto del finto dipendente, è entrato in azione il complice, camuffato da poliziotto.

Con la scusa di dover effettuare dei sopralluoghi a causa di presunti furti avvenuti nel condominio durante la mattinata, il finto agente e l'addetto del gas sono entrati all'interno dell'appartamento della vittima e, con scaltrezza e velocità, sono riusciti a rubare 15mila euro in contanti, oggetti in oro e orologi, per un totale di circa 200mila euro. Solo più tardi, quando la coppia di rapinatori si era già dileguata, l'anziano si è accorto del furto e ha chiamato il 112. Sull'accaduto indagano i carabinieri.

Episodio analogo si è verificato a Ciriè, nel torinese, dove due truffatori hanno finto di essere infermieri dell’ospedale e hanno ingannato un’anziana di 87 anni, fingendo di dover controllare il suo stato di salute. Mentre uno visitava la donna, il complice ha preso oro e soldi per un bottino di 5mila euro.

E’ soltanto l’ultimo episodio di una lunga serie. È un vecchio trucco: uomini e donne fingono di essere poliziotti, carabinieri, finanzieri, ma anche impiegati dell’azienda elettrica, del gas oppure delle Poste. I «bersagli» prediletti sono gli anziani. I truffatori mostrano per pochi secondi tesserini fasulli, riescono a farsi aprire ed entrano in casa.

L’obiettivo è di rubare, a volte riescono persino a convincere le persone a consegnare banconote per controllare l’autenticità, prima di fuggire, magari liberandosi per la fuga con uno spintone. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento