Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Truffa ai danni di 200 escort e accompagnatrici, sgominata una banda di italiani

Il gruppo contattava le ragazze su un sito di annunci. Le operazioni della polizia postale sono andate avanti per mesi. Duecentomila euro incassati dalla banda

Telefonavano alle escort e le truffavano fingendosi responsabili di un sito di annunci, proponendo vantaggiosi guadagni in cambio di un pagamento anticipato. A scoprire la banda, composta da soli italiani, sono stati gli agenti della polizia di stato appartenenti alla polizia postale e delle Comunicazioni. Gli agenti hanno condotto un’ attività investigativa relativa a una truffa criminale che ha raggirato escort, ed accompagnatrici.

Il monitoraggio è stato avviato a seguito di un movimento sospetto di carte postepay sulle quali, dal mese di ottobre 2013, erano confluite numerose transazioni di denaro provenienti da attività di phishing e ricariche, seguite da operazioni di prelievo o ricariche di altre carte, in maniera da azzerarne immediatamente il credito.

Le vittime del raggiro sono tutte persone che si possono trovare quotidianamente in internet con annunci pubblicati  sui siti dedicati agli incontri. Le persone in questione sono state contattate telefonicamente da incaricati del sito Bacheka – risultato estraneo alla vicenda. I truffatori, con modi gentili e convincenti, proponevano alle escort una vantaggiosa promozione che, nelle ore di maggior navigazione degli utenti in rete avrebbe dato loro più spazio e risalto. Un’offerta che variava da 100 a 200 euro con pagamento che poteva essere eseguito mediante la ricarica di una carta postepay di cui venivano forniti gli estremi.

Attento è stato il lavoro di ricostruzione delle movimentazioni di tutte le carte di credito individuate. E al termine dell’operazione sono state identificate circa 200 escort, ed accompagnatrici presenti su tutto il territorio. Queste, indotte in errore, hanno inviato al gruppo una somma di denaro stimata in circa 200mila euro. In arresto sono finiti in sei tra i 20 e i 39 anni, sequestrate numerose carte di credito nonché materiale informatico, telefonico e le schede Sim adoperate per contattare le vittime.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa ai danni di 200 escort e accompagnatrici, sgominata una banda di italiani

TorinoToday è in caricamento