Cronaca Borgo Vittoria / Via Chiesa della Salute

La truffa dei cento euro, i negozianti ora lanciano l'allarme

Entrano nei bar e nelle edicole e cercano di cambiare cento euro facendo perdere la testa all'esercente di turno. A lanciare l'allarme sono i commercianti di borgo Vittoria

Occhio ai “maghi” della truffa. Entrano in bar, edicole e ricevitorie cercando puntualmente di truffare il prossimo con la scusa di chiedere il cambio banconote. Ma alcuni commercianti di borgo Vittoria sono riusciti a scoprirli e a denunciare il caso, sia alle forze dell’ordine sia sui social network. Ed ecco come un esercente di via Chiesa della Salute si è accorto del raggiro. Un ragazzo sulla trentina è entrato nel suo negozio per comprare due riviste. Totale 3 euro appena. Al negoziante, però, ha messo in mano “solo” una banconota da cento euro. “Ho prima verificato che fossero autentici e poi li ho cambiati” racconta l’uomo.

Il truffatore a quel punto è rimasto dentro l’esercizio, come se avesse l’intenzione di continuare a comprare. “In quel momento è entrato un uomo anziano, ha preso delle riviste per due-tre euro e ha pagato con cinquanta. Io gli ho messo in mano il resto e lui si è accorto di averli giusti. Ha messo altri soldi sul bancone e mi ha chiesto di dargli 100 euro interi” ricorda la vittima. Nel frattempo il ragazzo che aveva comprato il fumetto ha provato ad inserirsi nel dialogo chiedendo un'informazione per creare confusione. “A quel punto ho alzato la voce e li ho cacciati. Il loro intento era quello di ingannarmi per andare via con venti, trenta o cinquanta euro in più”. Polemico anche Vito Gioia di Confesercenti: "Denunciate sempre questi truffatori".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La truffa dei cento euro, i negozianti ora lanciano l'allarme

TorinoToday è in caricamento