Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Villastellone

Depositano buoni postali clonati e prelevano 30mila euro, presa una coppia

I militari sono giunti sulle tracce dei responsabili a seguito di alcuni controlli sul territorio e dopo aver appurato che il reo aveva utilizzato un nome falso per l'apertura del libretto postale

Si sono presentati all'ufficio postale di Villastellone, a pochi chilometri da Torino, depositando una copia perfetta di quattro buoni postali del valore di circa 50mila euro, appartenenti a un ignaro cittadino napoletano.

Un uomo di 57 anni, abitante a Torino, e una donna di 52 anni, abitante a Carmagnola, sono stati denunciati dai Carabinieri per sostituzione di persona, falsità materiale commessa dal privato, false dichiarazioni al pubblico ufficiale sull'identità e truffa. Nei giorni successivi al deposito dei buoni postali clonati, il truffatore ha prelevato dal libretto postale circa 30mila euro da un totale di circa 50mila. I militari sono giunti sulle tracce dei responsabili a seguito di alcuni controlli sul territorio e dopo aver appurato che il reo aveva utilizzato un nome falso per l'apertura del libretto postale.

Poiché nel libretto postale vi era ancora la somma di euro 20933,31, frutto sempre del versamento dei buoni fruttiferi clonati, i militari hanno richiesto all’AG il decreto di sequestro della somma di denaro sul libretto. Gli indagati si sono accorti dell'intervento dei Carabinieri e hanno tentato di prelevare il resto del denaro all'ufficio di Basiglio (MI) ma non si sono più ripresentati. le truffe potrebbero essere decine in tutta Italia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Depositano buoni postali clonati e prelevano 30mila euro, presa una coppia

TorinoToday è in caricamento