menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli imbroglioni non perdono il vizio: ora agli anziani propongono il vaccino anti covid a domicilio

Ma la campagna vaccinale sulla popolazione non è ancora partita

I truffatori non si fermano nemmeno in questa fase delicata di emergenza sanitaria. E ancora una volta, a essere presi di mira sono gli anziani. Nei giorni scorsi l'Asl To5 - azienda sanitaria locale attiva sui territori di Nichelino, Chieri, Moncalieri e Carmagnola - ha riportato segnalazioni avute direttamente dai medici di famiglia, relative a telefonate che alcune persone di età avanzata avrebbero ricevuto da sedicenti operatori sanitari per l'effettuazione delle vaccinazioni a domicilio.

"Contattare immediatamente i carabinieri"

Un imbroglio bello e buono poichè, come ha tenuto a precisare tramite i suoi vertici, "l'Asl, in questa fase, non effettua tale servizio". Al momento infatti la campagna vaccinale sulla popolazione non è ancora stata avviata. La richiesta, da parte dell'Asl e del Comune di Nichelino, a tutti coloro che ricevono questo tipo di telefonata è quella di mettersi in contatto immediatamente con i carabinieri con cui esiste una stretta collaborazione, proprio per prevenire questo tipo di fenomeni.

“Spiace constatare che vi siano persone che approfittino di questo delicato momento per mettere in atto raggiri ai danni della popolazione fragile – ha detto il direttore generale Massimo Uberti -. Vogliamo rassicurare tutti i cittadini che la partenza della campagna vaccinale anti-covid verrà diffusa solo attraverso mezzi e canali ufficiali e istituzionali”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Telepass Store, a Torino aperto il secondo punto vendita in Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento