Cronaca Santa Rita

Bloccano il telefono dell'anziana per truffarla, ma lei lo scopre

Il caso è stato denunciato alla polizia postale da un'80enne a cui era stato annunciato un raddoppio delle tariffe

immagine di repertorio

Telefono bloccato (semplicemente non interrompendo la chiamata) allo scopo di mettere in atto un raggiro nei confronti di una signora anziana di cui prima si erano presi tutti i dati.

E' la truffa messa in campo da un gruppo su cui ora sta indagando la polizia postale, dopo che una donna 80enne residente nel quartiere Santa Rita è riuscita ad accorgersene e a respingerla.

Nel pomeriggio di venerdì 26 maggio 2017 la signora ha ricevuto una chiamata. All'altro capo del telefono una sedicente operatrice della Tim (risultata naturalmente estranea ai fatti) che annunciava alla vittima un imminente raddoppio del canone telefonico. L'operatrice l'ha poi invitata a chiamare il 187 per maggiori chiarimenti. Appena lei lo ha fatto, ha subito risposto un'altra voce femminile che sosteneva che l'avrebbe messa in contatto con una fantomatica associazione dei consumatori. A quel punto, però, l'anziana ha riattaccato e si è accorta che la linea era bloccata, così si è rivolta alle autorità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bloccano il telefono dell'anziana per truffarla, ma lei lo scopre

TorinoToday è in caricamento