menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'agenzia di piazza Adriano

L'agenzia di piazza Adriano

Prenotano il viaggio di nozze ma l'agenzia sparisce nel nulla, persi migliaia di euro: a Torino si contano già oltre 20 vittime

Al momento di ritirare i biglietti i clienti si sono visti le saracinesche dell'agenzia abbassate. Sul sito del network il comunicato stampa non lascia dubbi: "Liberi Tutti Travel cessa ufficialmente di operare"

Vedersi sfuggire dalle mani il sogno di una vita, quel viaggio di nozze tanto atteso e per il quale si è fantasticato per mesi, forse per anni. E' quello che è successo a Danilo Sammartino e sua moglie - 27 anni ciascuno - che nel giorno in cui si sono recati presso l'agenzia viaggi Summertour "Liberi Tutti Travel" di piazza Adriano hanno trovato le saracinesche abbassate. L'inizio di un incubo che dura da qualche giorno, tra continue telefonate per sapere dove siano finiti i soldi versati da parenti e amici - oltre 7mila euro - sulla lista nozze e che avrebbero, di fatto, finanziato il loro viaggio alle Mauritius. Eppure, passando davanti all'agenzia di piazza Adriano, oltre le saracinesche abbassate, si vedono ancora le scartoffie abbandonate sui tavoli, i depliant e le offerte di viaggio appiccicate alle vetrate. L'agenzia sembra operativa, ma di fatto è chiusa da giovedì sera, l'ultima volta in cui i commercianti di zona hanno visto le segretarie chiudersi dietro sè la porta d'ingresso. E pensare che l'ufficio era già rimbalzato da una parte all'altra di piazza Adriano: fino a pochi mesi fa, infatti, la filiale si trovava dall'altra parte della piazza, al civico 11.

"Dovevamo andare a ritirare i biglietti per partire per il nostro viaggio di nozze - ci racconta Danilo - ma quando mia moglie si è recata in agenzia ha trovato la porta chiusa. Mi ha telefonato in lacrime, presa dal panico. All'inizio non mi sono preoccupato perchè i soldi versati sulla lista nozze per il nostro viaggio c'erano tutti, ne ero stato costantemente aggiornato". Una lista nozze dal valore di oltre 7mila euro, il regalo di amici e famigliari, di cui solo 5mila sarebbero serviti di fatto per pagare il viaggio di nozze degli sposi: il surplus di oltre 2mila euro sarebbe stato successivamente versato sul conto della coppia a fine settembre. Ma venerdì mattina l'amara sorpresa: il numero di telefono della Summertour "Liberi Tutti Travel" suona a vuoto, si avvicina il fine settimana e contattare i centralini è impresa ancora più ardua. "Alla fine sono riuscito a rintracciare il tour operator - continua Danilo - il cui corrispondente mi ha riferito che la prenotazione era stata effettuata, ma che i soldi di fatto non erano mai stati versati".

IL SITO NON ESISTE - Nella "trappola" dell'agenzia viaggi "Liberi Tutti Travel" non ci sono cascati solo Danilo e sua moglie, ma purtroppo decine e decine di coppie e non soltanto nella città di Torino. Da venerdì scorso, infatti, tutte le filiali del network con sedi ad Aosta, Alessandria, Milano, Trento, Cremona, Mantova e Novara risultano chiuse mentre le varie pagine Facebook non sono aggiornate da diversi mesi. Il numero di telefono disponibile sui social risulta fuori servizio mentre quello disponibile sul web rimanda al sito internet del network sul quale si legge a caratteri cubitali un comunicato stampa davvero sconcertante: "Siamo costretti a comunicare a tutti gli utenti che, nostro malgrado e nonostante ogni sforzo contrario, Liberi Tutti Travel S.r.l., e con essa questo sito, da oggi cessa ufficialmente di operare". Il comunicato rimanda a "improvvisi eventi geo politici che hanno sconvolto la comunità internazionale e hanno gravemente traumatizzato il settore turistico" tanto che la società ha dovuto "conferire incarico ai legali affinchè, entro la fine di questa settimana e comunque nel più breve tempo possibile, procedano a depositare i libri contabili in Tribunale e a richiedere l’apertura di una procedura concorsuale". Il messaggio non lascia spazio ai dubbi, ma non fa minimamente cenno a tutti i clienti che, nonostante abbiano versato i soldi in anticipo, ora non possono partire.

LE DENUNCE - "Il numero delle vittime è in completo divenire - ci spiega il presidente di Federconsumatori Piemonte Giovanni De Giudici -. Al momento nella sola città di Torino sono circa 25 le persone che ci hanno denunciato i disservizi dell'agenzia 'Liberi Tutti Travel' di piazza Adriano, ma potrebbero essere molti di più". Sul caso la Federconsumatori Piemonte ha, infatti, preannunciato la possibilità di una causa collettiva una volta che saranno raccolte tutte le segnalazioni e quantificato il valore del denaro andato perduto, presumibilmente migliaia e migliaia di euro. "Ora c'è da capire come fare per risarcire le vittime di questa triste storia - continua De Giudici - e quali procedure seguire in base a come si svilupperà la vicenda, nel caso in cui la società dichiarasse fallimento o, in mancanza della reperibilità dei soggetti coinvolti, venga a configurarsi l'ipotesi di truffa".

Una cosa è sicura, il sito internet di "Liberi Tutti Travel" al momento non esiste più, il numero di telefono è del tutto inattivo e le saracinesche dell'agenzia di piazza Adriano sono completamente abbassate: qualcuno nella zona ci dice addirittura che "tanto non riaprirà più". A essere coinvolte prevalentemente coppie che avevano fatto affidamento sull'agenzia di viaggi per il proprio sogno di nozze e che ora sono state costrette a rinunciarci. Molti potrebbero addirittura essere ancora ignari di quanto accanduto. Ed è per questo che Danilo lancia un appello a tutti coloro che si sono trovati a che fare con questo network di agenzie viaggi: "Siamo stati truffati e chissà se mai rivedremo i nostri soldi - conclude Danilo -. Chiunque si trovi nella nostra stessa situazione contatti subito le forze dell'ordine e denunci quanto accaduto". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento