menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cadavere per due giorni sui binari, shock a Settimo Torinese

Il cadavere di un uomo di una novantina d'anni è rimasto per almeno 48 ore tra i binari nei pressi della stazione di Settimo Torinese senza che nessuno se ne accorgesse, lungo la linea ferroviaria Torino-Milano

Da due giorni il cadavere di un uomo è rimasto nell'ombra all'interno della stazione ferroviaria di Settimo Torinese. Il corpo senza vita è stato notato da un macchinista durante una manovra con un convoglio. Una storia che ha dell'incredibile, soprattutto se si pensa che in realtà l'uomo è rimasto sotto gli occhi di tutti per 48 ore, senza che nessuno se ne accorgesse.

Il cadavere era disteso a terra lungo il secondo binario, quello della linea Torino-Milano. La vittima è un anziano novantenne di Settimo Torinese: Girolamo De Moro è il suo nome. Il pensionato era scomparso da casa lunedì.

L'ipotesi più accreditata è che l'anziano abbia avuto un malore e sia finito sui binari durante la notte e sia stato investito poi da un treno in transito il cui macchinista non si è accorto di nulla. Non si esclude però neppure il suicidio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento