menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giallo al Valentino, mistero sul cadavere della donna trovata nel Po

Il cadavere della donna, di età compresa tra i 50 ed i 60 anni, è stato rinvenuto nel pomeriggio di ieri e indossava un paio di pantaloni, una maglia bianca ed una felpa, ma era sprovvista di documenti

Resta da identificare il corpo della donna ripescato ieri pomeriggio nel fiume Po a Torino, all'altezza del Ponte Isabella.

Impossibile, al momento, il prelievo delle impronte digitali, reso impraticabile a causa delle condizioni del cadavere, rimasto in acqua per diversi giorni. Secondo le ultime indiscrezioni, inoltre, non sarebbero state individuate persone scomparse corrispondenti alle sembianze della vittima.

Il cadavere della donna, di età compresa tra i 50 ed i 60 anni, è stato rinvenuto nel pomeriggio di ieri dai vigili del fuoco e dagli agenti del 113. Indossava un paio di pantaloni, una maglia bianca ed una felpa, ma era sprovvista di documenti o, comunque, di oggetti che possano far risalire alla sua identità.

Secondo un primo esame effettuato dal medico legale, il corpo non presenterebbe segni di violenza: qualora venisse confermata questa tesi, si potrebbe escludere l'ipotesi di omicidio.

In ogni caso, l'autopsia che verrà svolta nei prossimi giorni, potrebbe dare maggiori chiarimenti sulle cause del decesso.

A condurre le indagini è il commissariato di polizia Barriera di Nizza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento