Cronaca Via E. Guarnotta

Giallo di Ivrea, trovato cadavere della donna scomparsa sepolto in cantina

A scoprire il corpo della donna, ricoperto da terra ed assi, i cani delle unità cinofile. Secondo gli inquirenti la morte sarebbe da imputare al marito suicida

Era nascosto sotto alcune assi il cadavere di Flarica Ninzat Agavriloaei, la 35enne romena scomparsa tre mesi fa da Ivrea.

Il suo corpo, tagliato in due ed avvolto in sacchetti di nylon è stato ritrovato nello scantinato di un condominio di Ivrea, in via Guarnotta, lo stesso in cui era stato rinvenuto il corpo suicida del marito, Jonel Agavriloaei.

Era stato, infatti, lo stesso uomo a denunciare la scomparsa della donna, pochi giorni prima del rinvenimento del suo cadavere. Le indagini erano arrivate fino in Romania, dove risiedono i figli della coppia ed i genitori della vittima, i quali aveano affermato di non avere notizie della figlia da diverso tempo. Il corpo della donna è stato ritrovato dai cani delle unità cinofile, nella cantina del palazzo, ricoperto da terra e da alcuni assi di legno.

Secondo gli inquirenti che stanno analizzando la vicenda ormai da un mese, potrebbe essere stato lo stesso marito ad uccidere la moglie ed inscenarne la scomparsa. A fine agosto, forse preso dal rimorso, l'uomo avrebbe, quindi, deciso di farla finita, sparandosi un colpo in testa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giallo di Ivrea, trovato cadavere della donna scomparsa sepolto in cantina

TorinoToday è in caricamento