Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca Barriera di Milano / Via Gottardo

Barriera di Milano, il "trincerone" non è più una discarica a cielo aperto

La vecchia trincea ferroviaria, dismessa da anni, fra via Sempione e via Gottardo, era diventata la dimora di topi e tossicodipendenti. Ora una cooperativa la sta ripulendo. Nel futuro c'è la Metropolitana

lovito-trincerone-pulitoFa uno strano effetto vedere il vecchio “trincerone” pulito, senza immondizia e solo con qualche erbaccia ancora da spuntare. E? la vecchia trincea ferroviaria, ormai dismessa da anni, che si allunga fra via Sempione e via Gottardo. Da tempo inutilizzata e presto divenuta discarica a cielo aperto: sacchetti di plastica, cartacce, rifiuti organici e addirittura copertoni, lavandini e materassi.

E come se non bastasse, topi e tossicodipendenti hanno nel tempo condiviso il trincerone facendolo diventare la loro nuova casa. Uno scempio per il quartiere, una vergogna per la città di Torino. Negli anni i residenti hanno più volte fatto sentire la loro voce, lamentando i disagi provocati da una situazione di inquinamento e degrado decisamente grave.

Ma le polemiche, le raccolte firme e l’impegno dei comitati di quartiere non sono serviti a nulla. I cittadini avevano anche in varie occasioni portato all’attenzione di Comune e Circoscrizione alcune proposte interessanti, come trasformare l’area in parcheggi per il vicino ospedale Giovanni Bosco oppure in pista ciclabile con viale alberato. Tutto inutile.

Ora però, l’attuale amministrazione circoscrizionale è riuscita finalmente a muovere le cose e qualche settimana fa è cominciata la ripulitura del trincerone, effettuata da una cooperativa per conto dell’immobiliare Regio Parco. Va sottolineato soprattutto l’impegno di Gianluca Lovito, consigliere in Sesta circoscrizione e coordinatore della Commissione Ambiente. "La situazione era ormai divenuta insopportabile – spiega Lovito – e il decadimento ambientale e sociale che sta comunque vivendo questa zona va combattuto. Sappiamo bene che il malessere più difficile da debellare è l’inciviltà delle persone, che in questo caso hanno per anni gettato immondizia lungo la vecchia ferrovia. Ora però il trincerone è pulito, pronto per la sua nuova avventura".


E la sua nuova avventura si chiama Metropolitana, linea 2 ovviamente. Quella che tanto fa e farà discutere e di cui è ancora molto lontana la realizzazione. Per quanto riguarda la manutenzione della vecchia trincea ferroviaria, futuro passante della metro, da chi lo ha ora in gestione viene fatto sapere che la sua pulizia sarà effettuata almeno tre volte all’anno. Ma i residenti hanno un grosso dubbio: quando il trincerone passerà sotto il controllo comunale, continueranno a garantire una  cura costante? Considerando soprattutto che passeranno comunque degli anni prima che partano i lavori per la nuova linea della metropolitana. Il futuro resta un’incognita, per ora ci si gode un trincerone bello pulito. Che a vederlo fa uno strano effetto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barriera di Milano, il "trincerone" non è più una discarica a cielo aperto

TorinoToday è in caricamento