menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tentarono di bloccare treno con scorie nucleari, chiesta condanna

Il pm Giancarlo Avenati Bassi ha chiesto la condanna di quattro attivisti per il tentativo di fermare il convoglio partito da Saluggia e diretto in Francia. Il tentativo avvenne il 7 febbraio 2011

Il 7 febbraio 2011 nella stazione ferroviaria di Condove quattro persone tentarono di bloccare un treno che trasportava scorie nucleari da Saluggia (Vercelli) verso la Francia. A oltre tre anni di distanza la vicenda non si è ancora chiusa e oggi il pm Giancarlo Avenati Bassi ha chiesto che i responsabili del tentativo vengano condannati con pene comprese tra tre mesi e un anno e mezzo.

Tra gli attivisti c'è anche Luca Abbà, noto militante No Tav salvo per miracolo dopo la caduta da un traliccio nel febbraio 2012.

Nella richiesta formulata dall'accusa, è specificato che quel 7 febbraio 2011 sono stati trasportati pneumatici intrisi di liquido infiammabile, proprio per bloccare il convoglio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento