menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il canile municipale trasloca: "Costi alti e convivenza impossibile con i rom"

I cani traslocheranno in strada Cuorgnè, all’interno dell’area del rifugio di strada Cuorgnè. Ufficialmente lo spostamento avverrà a causa dei costi

Il canile sanitario lascerà via Germagnano per approdare all’interno dell’area del canile rifugio di strada Cuorgnè. Una scelta indispensabile a causa delle notevoli risorse necessarie per la manutenzione dell’attuale area, dove recentemente sono stati sostituite le coperture in eternit.

Ma sul caso non va dimenticato nemmeno il rapporto teso dei volontari con i vicini nomadi del campo rom. Furti e atti vandalici non sono mai terminati. Così come le aggressioni e il lancio delle pietre. E il filo spinato sopra il cancello qualche dubbio sicuramente lo fa venire. "Da quando si sono insediati i nomadi i problemi sono aumentati – affermano dal canile  -. Tante persone che lavoravano con noi se ne sono andate terrorizzate".

Per la nuova costruzione in strada Cuorgnè sarà disponibile, invece, un lascito di circa 350mila euro il cui iter per l’accertamento dell’entrata è ancora in corso. L’area individuata è all’interno di una vasta zona di sgambamento dei cani, nel terreno adiacente il canile rifugio. Lo stesso che oggi ospita un centinaio di cani e un’ottantina di gatti, tutti adottabili. La sede di via Germagnano potrebbe, invece, passare nelle mani dell'Enpa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento