Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Aurora / Corso Vigevano

No al trasferimento del Suk all'ex Ogm: "Basta spostare il degrado nella stessa zona"

Tutto pronto per il trasloco del Suk alle Officine grandi motori di corso Vigevano. Una decisione che, tuttavia, incontra le proteste dei residenti, pronti a ostacolare in ogni modo la decisione

L'area dell'ex-Ogm, le Officine grandi motori di corso Vigevano ospiteranno il mercato del libero scambio, meglio conosciuto come Suk. Non si scappa dalla decisione di Palazzo Civico - voluta dagli assessori Mangone e Curti - intenzionato a proseguire sulla linea, malgrado le manifestazioni di disaccordo delle Circoscrizioni Sei e Sette che il Suk proprio lì non lo vogliono.

Laddove doveva nascere un supermercato Esselunga, prenderà piede il mercato attualmente ubicato presso lo Scalo Vanchiglia, con l'appoggio costante dell'Esselunga stessa chiamata dal Comune a curare la sistemazione dell'area e dell'edificio in modo da poter ospitare nei fine settimana il Suk e negli altri giorni la gente del quartiere.

Intanto lo scontento dei residenti di quartiere dilaga. Sì perchè il mercato del libero scambio è nell'occhio del ciclone da anni, non soltanto per l'abusivismo dilagante, ma soprattutto per le merci di dubbia provenienza che vengono vendute e per il contesto di microcriminalità che spesso accompagna situazioni come queste. Non sono tranquilli i cittadini che, contrari al Suk presso l'ex-Ogm, preparano proteste e fiaccolate: "L'area potrebbe essere utilizzata per costruire nuovi giardini - ci racconta Angelo Martino del Comitato Barriera di Milano - o un ritrovo per anziani che non è mai stato concretizzato in quest'area". Le proposte per adibire la zona a qualcosa di diverso si sprecano e sono tante perchè "siamo stufi che il degrado debba sempre essere portato da queste parti".

Da una parte potrebbero ipotizzarsi più controlli da parte delle forze dell'ordine per garantire una sicurezza costante, dall'altra anche le forze politiche dell'opposizione sono contrarie al trasferimento del Suk: "La scelta di spostare il mercato è folle - commenta il capogruppo leghista Fabrizio Ricca - e porterà ancora più delinquenza, disagio e problemi in una delle zone più difficili di Torino. Scenderemo in piazza". L'idea è quella di ostacolare l più possibile il trasferimento del mercato dallo Scalo Vanchiglia prima che la decisione venga ufficialmente approvata dai piani alti, anche se paiono non esserci troppe vie di scampo.

"In collaborazione con la Circoscrizione 7 - conclude Martino - cercheremo di organizzare fiaccolate e proteste per far sentire le nostre ragioni. La zona è già abbastanza degradata. Non ci servono nuovi mercanti abusivi e microcriminalità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No al trasferimento del Suk all'ex Ogm: "Basta spostare il degrado nella stessa zona"

TorinoToday è in caricamento