Trappola-cappio ferisce un gatto: denuncia dell'associazione animalista

Realizzata con fili metallici

La ferita riportata dal gatto tigrato a causa della trappola-cappio

Trappole-cappio per gatti, realizzate con mini-cavetti metallici, in via Marconi a Borgofranco d'Ivrea. Dopo il caso di un animale rimasto gravemente ferito l'associazione animalista Alfamici, a inizio agosto 2019, ha presentato denuncia ai carabinieri di Ivrea per la presenza dei marchingegni che sono del tutto proibiti.

L'ultimo caso è stato quello di un gatto tigrato seguito dalla mamma di una componente dell'associazione, che gli dava quotidianamente da mangiare. Lui, colpito agli arti posteriori, è rimasto ferito ma è riuscito a liberarsi e a chiedere aiuto. Una veterinaria di Montalto Dora ha poi confermato che la ferita era stata provocata da una trappola di quel tipo. E che al micio è andata tutto sommato bene, perché se fosse stato agganciato al collo non ci sarebbe stato nulla da fare e sarebbe morto.

L'associazione ha già contattato Oipa regionale del Piemonte affinché siano inviate delle guardie eco-zoofile per capire se nella zona ci sono altre trappole cappio.

trappola-gatti-borgofranco-ivrea-190807-2-2

trappola-gatti-borgofranco-ivrea-190807-3-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

  • Sciopero di 24 ore del trasporto pubblico locale: a rischio i mezzi GTT

Torna su
TorinoToday è in caricamento