Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Centro / Via Antonio G. Ignazio Bertola, 49

Fioccano le multe in via Bertola, colpa della cattiva segnaletica

Un cartello di divieto di fermata, posizionato tra due segnali di parcheggio. E poi le strisce blu, che giocano al "vedo-non vedo". Moltissimi automobilisti si trovano con un triste ricordo sul finestrino

La beffa: pagare il parcheggio e trovare una multa sul finestrino per divieto di sosta. Sembra una presa in giro, e per alcuni automobilisti sanzionati in effetti lo è: il parchimetro c’è, il cartello che indica il parcheggio pure. Peccato che, lì, in via Bertola angolo corso Palestro, non si possa lasciare la propria auto. Pena 41 euro di multa, da pagare in via Bologna con uno stato d’animo conteso tra l’astio e la rassegnazione.

Per comprendere la situazione bisogna fare un salto indietro a quando via Bertola venne scelta per ospitare il percorso della linea Star. Le auto, da allora, non possono sostare in quell’angolo di strada, perché il bus non potrebbe transitare. E fin qui tutti d’accordo. Il problema è che il cartello di divieto di fermata è stato posizionato tra due pannelli che indicano le tariffe del parcheggio. Anche la segnaletica orizzontale non aiuta: le strisce blu sono state asportate male, al punto che sono ancora visibili. Facile capire come mai tanti automobilisti cadano nell’errore; ed è ancor più semplice immaginare, a questo punto, il triste esito della vicenda.

In tanti cadono nella “trappola”. Come Fabrizio C., che credeva, in assoluta buona fede, di essere in regola: “Ho anche pagato 1 euro e 40 per la sosta – spiega – e ho rimediato 41 euro di contravvenzione». Stessa sorte è toccata anche a Gianluigi L. “È la prima volta che prendo una multa – assicura – oltretutto per aver lasciato in divieto il mio motorino. Purtroppo, mi toccherà pagare: potrei fare ricorso, ma mi costerebbe più della multa”. E allora tutti in via Bologna a pagare: “Ma non è possibile che vengano lasciati i lavori a metà in questo modo – è lo sfogo di Fabrizio – occorre porre rimedio a questa situazione ambigua: le strisce blu vanno asportate del tutto”. Intanto, in attesa dei lavori, o del posizionamento di una migliore segnaletica, le multe fioccano: “prova” indelebile (o quasi) della situazione viene anche da Google Maps: posizionandosi al civico 49 di via Bertola è possibile notare, sul parabrezza di un’Alfa blu, una multa appena staccata (forse dagli addetti Gtt immortalati sullo stesso marciapiede?). Attenti dunque a non lasciare anche voi la vostra auto in quel tratto di strada. Sarà un parcheggio che non dimenticherete facilmente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fioccano le multe in via Bertola, colpa della cattiva segnaletica

TorinoToday è in caricamento