Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Traffico di droga tra Italia e Spagna, conclusa una grossa operazione

L’operazione, sviluppata anche attraverso numerosi presidi tecnologici, ha consentito di arrestare i responsabili di un vasto traffico di stupefacenti: in manette organizzatori, corrieri e pusher

Duro colpo per gli spacciatori specializzati nel traffico di sostanze stupefacenti tra Italia e Spagna. La Polizia di Torino ha tratto in arresto due cittadini stranieri di 37 e 38 anni, concludendo così l’operazione denominata “Buch” che andava avanti da oltre un anno e che ha portato in manette dodici persone, delle quali 8 in flagranza per detenzione di sostanze stupefacenti e 4 in esecuzione di ordinanza cautelare. Nel corso dell’attività investigativa sono stati sequestrati 104 chili di hashish, 22 chilogrammi di marijuana e più di un chilogrammo tra cocaina ed eroina.

L’operazione ha permesso inoltre di accertare che i trafficanti trasportavano consistenti carichi di hashish in autovetture preparate con doppifondi ricavati nella carrozzeria. I veicoli così predisposti viaggiavano per lunghi tratti di autostradali, nonostante la compromissione della sicurezza di marcia dovuta alle modifiche strutturali apportate.

Lo stupefacente era poi nascosto in un alloggio di via Tesso a Torino, dove era stata costituita la base di spaccio: la droga era occultata sotto il piano cottura della cucina. Parte della sostanza sequestrata era costituita da ovuli di hashish (indicati in gergo con il termine di “datteri”) caratterizzati da un elevato principio attivo e, conseguentemente, da un costo maggiore (20 euro al grammo) rispetto a quello venduto in scaglie/stecche (10 euro al grammo).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico di droga tra Italia e Spagna, conclusa una grossa operazione

TorinoToday è in caricamento