Tossici e degrado, residenti esasperati: “Ogni sera la zona è presa d'assalto”

“Siamo all’esasperazione, nessuno ci aiuta”. Sale forte il grido di aiuto che lanciano da mesi alcuni residenti con la speranza che la situazione possa cambiare. A novembre 2017 la prima segnalazione al nostro giornale sulla condizione di degrado della zona intorno all’Asl di via Montanaro, con la sporcizia lasciata in strada dai tossici che si bucano a pochi metri dal giardino dove giocano i bambini.

Quella zona continua ad essere luogo di ritrovo, accampamento e dormitorio. I tossici fanno gruppo o arrivano singolarmente come nel caso di alcune giovani donne. L’area intorno all’Asl, luogo dove la gente di giorno va a curarsi, di sera si trasforma, dalle 19.30 in poi. “C’è gente che aspetta l’abbassarsi delle serrande per potersi mettere sulle grandinate – dicono alcuni residenti-. Chiamiamo la sera almeno 5/6 volte il numero unico e addirittura la centralinista ci riconosce senza che diamo i nostri nomi, siamo minacciati da individui che vogliono fare uso di sostanze in un suolo pubblico, ma nulla cambia. Siamo abbandonati a noi stessi”.

Non è sempre un viavai silenzioso, alcune notti le urla si alzano forti in strada e i residenti faticano a dormire. “Vi allego alcune foto con la speranza che magari qualcuno prima o poi si ricordi di noi” conclude un lettore. Ogni mattina alle 6 l’ingresso viene ripulito per prima che arrivino gli utenti dell’Asl e la sera si ripete la stessa storia, da tempo ormai.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

Torna su
TorinoToday è in caricamento