Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Non solo Torino Pride: la parata per i diritti Lgbt diventa Piemonte Pride

Dopo la sfilata torinese del 17 giugno, la kermesse si ripeterà anche ad Alba

Immagine di repertorio

Il Torino Pride diventa Piemonte Pride. La kermesse che quest'anno è in programma il 17 giugno, andando a coincidere con il Torino Gay & Lesbian Film Festival, ma quella torinese non sarà l'unica parata nella Regione. Dopo qualche giorno infatti, organizzato dal collettivo De Generi e dal Coordinamento Torino Pride, lo stesso evento si svolgerà anche ad Alba.

Due parate quindi con uno stesso slogan "A Corpo libero" che permetterà di affrontare argomenti importanti: " Dall’autodeterminazione all’eutanasia, dalla transizione alla libertà individuale - hanno rimarcato gli organizzatori - nella sua accezione più ampia". 

La Regione dovrebbe confermare nei prossimi giorni il patrocinio a entrambe le manifestazioni. Intanto, il Coordinamento Torino Pride sarail 31 marzo alla Biennale Democrazia con un incontro sul tema delle nuove famiglie al quale interverranno anche l’ex ministra francese Christiane Taubira e la presidente di Famiglie Arcobaleno Marilena Grassedonia.

Inoltre, il 7 maggio, è in programma "Indovina chi viene a pranzo”: una tavolata in centro a Torino pensata perché tutte le famiglie, omogenitoriali e non, possano pranzare insieme all’insegna dell’allegria e della condivisione, in un clima di assoluta serenità. In occasione del Salone del Libro, in programma dal 18 al 22 maggio al Lingotto, ci sarà uno spazio tutto dedicato ai diritti, costituito dalle associazioni Lesbiche, Gay, Bisessuali e Transgender che operano sul territorio, insieme a realtà non LGBT impegnate comunque nella causa. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non solo Torino Pride: la parata per i diritti Lgbt diventa Piemonte Pride

TorinoToday è in caricamento