menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Accusato di rapina, evade i domiciliari e viene rintracciato

A Mondovì è finito in manette un 21enne nordafricano: trasferito in carcere a Cuneo

I carabinieri del Comando Provinciale di Cuneo hanno rintracciato ed arrestato alcuni pregiudicati destinatari di altrettanti provvedimenti di cattura emessi a loro carico dall’Autorità Giudiziaria per vari reati.

A Mondovì è finito in manette il nordafricano 21enne B.A. che, nonostante gli fosse stato concesso alcuni mesi fa il beneficio degli arresti domiciliari in quanto accusato di una rapina commessa a Torino, aveva sistematicamente violato gli obblighi ed era stato denunciato per evasione essendosi allontanato di casa. Il Tribunale di Torino gli ha revocato il beneficio disponendone il trasferimento in carcere a Cuneo. Sempre a Mondovì è finito in manette il 38enne torinese M.M. che da qualche tempo stava scontando una pena alternativa al carcere presso una comunità di recupero per tossicodipendenti ma, come hanno accertato i carabinieri, aveva più volte violato gli obblighi a lui imposti dall’Autorità Giudiziaria. Per questa ragione per lui si sono riaperte le porte del carcere di Cuneo.      

Nella notte ulteriori controlli per i carabinieri in particolare tra le città di Cuneo e Alba. Complessivamente sono state denunciate 10 persone, in massima parte giovani, per reati quali l’abuso di alcool o di droghe alla guida e porto abusivo di armi, segnalati anche 8 ragazzi trovati in possesso di droga. In particolare a Alba un 20enne di Chieri ed un romeno 19enne che vive a Bra sono stati trovati, dinanzi ad un locale notturno del centro, tutti e due con addosso coltelli a serramanico di genere vietato e per questo denunciati per porto abusivo di armi. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento