Cronaca

Strisce blu, Torino non ci sta: "Le multe si pagano lo stesso"

Il sottosegretetario Umberto Del Basso De Caro aveva affermato che le sanzioni per chi sforza oltre l'orario del ticket non devono essere effettuate, ma andrebbe richiesto il pagamento della cifra mancante

Le multe non si fermeranno. Nonostante il parere contrario del Ministero dei Trasparti, secondo il quale la contravvenzione non adrebbe pagata se l’automobilista ha sforato nell’orario consentito, Torino non ha intenzione di arrendersi. Il sindaco Piero Fassino, su Repubblica, si domanda come si potrebbe fare, altrimenti, a far saldare l’importo mancante.

La vicenda era nata la scorsa settimana quando il sottosegretario Umberto Del Basso De Caso  aveva affermato, rispondendo ad un’interrogazione, che un automobilista, nel caso lasci la sua auto oltre il tempo previsto dal ticket, non andrebbe mulato, ma gli andrebbe soltanto richiesto di pagare l’importo mancante. Insomma, per i comuni, se venisse attuato, tutto ciò si tradurrebbe in una notevole quantità di multe in meno, mentre i cittadini sarebbero incentivati a pagare appena l’indispensabile per tentare di farla franca. Mentre il Comune fa sapere che esiste una indicazione ministeriale che afferma il contrario, e si dispone in attesa di un nuovo parere, il sindaco afferma di chiedere ai comuni di rispettare le regole previste dal Codice della Strada, affermando di voler andare avanti con le multe.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strisce blu, Torino non ci sta: "Le multe si pagano lo stesso"

TorinoToday è in caricamento