Cronaca

La città non va in vacanza, a Ferragosto i negozi saranno aperti

Torino ha cambiato pelle e abitudini. La gente non fa più vacanze lunghe e i commercianti non possono permettersi di tenere chiuse le loro attività per un mese intero

Sono lontani i tempi in cui, ad agosto, Torino era deserta. Anche in quest'estate 2015 le serrande infatti resteranno alzate, grazie soprattutto alle numerose iniziative, culturali e turistiche, che la città si prepara a ospitare nei prossimi giorni. Sotto la Mole dunque, a Ferragosto, le aziende aderenti a Federdistribuzione - centri commerciali, discount, grandi magazzini - garantiranno servizi completi e continuativi.

Il prossimo fine settimana resteranno aperti oltre cento negozi, tra alimentari e non, pari al 72% del totale, mentre il 15 agosto, le saracinesche saranno alzate per cento esercizi commerciali, pari al 69% del totale.

A conferma di questo è stato anche abolito il numero verde, istituito da Ascom in collaborazione con il Comune, che informava i cittadini che restavano in città, sugli esercizi commerciali aperti nel mese di agosto.

Ne dà conferma anche Maria Luisa Coppa, presidente di Ascom Torino: "La città ha cambiato pelle e abitudini: gli imprenditori non possono più permettersi di chiudere l'attività per un mese intero, così come le famiglie scelgono periodi di vacanze più brevi. La città quindi non è più vuota - conclude - . Di qui la decisione di abolire un servizio che negli ultimi tempi era davvero poco utilizzato".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La città non va in vacanza, a Ferragosto i negozi saranno aperti

TorinoToday è in caricamento