rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca Grugliasco / Piazza Giacomo Matteotti

Grugliasco come Gomorra, ecco le riprese di “Torino Criminale”

Iniziate le riprese della prima parte del film su una famiglia disastrata e violenta della cintura torinese

Sono ricominciate domenica 15 gennaio da Grugliasco, ma interesseranno anche Torino e provincia, le riprese di “Torino Criminale”, film scritto, prodotto e diretto da Leonardo Daugelli, in collaborazione con la Enjoy Video e con i comuni di Grugliasco e Torino.

Come il titolo dell'opera lascia intuire, il film racconta un volto difficile della metropoli torinese: protagonista è infatti una famiglia problematica, che sopravvive o ci prova tra prostituzione e spaccio, tra armi e crimine. In qualche modo, “Torino Criminale” rimanda ai poliziotteschi degli anni '70, ma soprattutto alle atmosfere viste nel film e poi nella serie ispirata dal libro “Gomorra” di Roberto Saviano.

E come in quel film, o come in pellicole dalle tematiche analoghe come “Mery per sempre” o “Ragazzi fuori”, anche in “Torino Criminale Parte 1” gli attori arrivano quasi tutti dalla strada. In questo caso, la città che fa da sfondo alle vicende raccontate per immagini è Grugliasco, in particolare tra via Galimberti, piazza 66 Martiri e piazza Matteotti.

In attesa di vedere il risultato finale del film, che ha come obiettivi il Torino Film Festival e anche la presentazione a Mediaset, ecco il primo trailer e alcune foto dal profilo Facebook di Leonardo Daugelli:

Torino Criminale, il cast e le location

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grugliasco come Gomorra, ecco le riprese di “Torino Criminale”

TorinoToday è in caricamento