menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Domenica sotto la Mole Antonelliana si correrà per la ricerca contro il cancro

Eventi sportivi e dibattiti nel salotto di Torino: il ricavato sarà dato in beneficenza. Intanto in Piemonte, i numeri sulle neoplasie spaventano ancora

Il prossimo sarà un fine settimana a favore della ricerca. Si svolgerà sabato 28 e domenica 29 marzo infatti la prima edizione della "Santander Mezza Maratona Città di Torino", una manifestazione benefica che rientra nel programma di Torino Capitale Europea dello Sport 2015, a favore della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul cancro. Si tratta in realtà non soltanto di un evento sportivo ma anche di una serie di appuntamenti - incontri ed eventi - nel cuore di Torino, ideati da Base Running e sostenuti da Santander Consumer Bank, per aiutare la ricerca.

Si comincerà in realtà venerdi sera alle 21.30 al Circolo dei Lettori con il dibattito "Quando il doping è a tavola" al quale parteciperanno gli ori olimpici Piero Gros e Gelindo Bordin e il medico nutrizionista Federico Francesco Ferrero, Masterchef d'Italia e testimonial della Mezza Maratona. Sabato alle 11.30 sarà invece l'ora della Charity Warm Up, la corsa-camminata di 3 km aperta a tutti che partirà da piazza San Carlo e che si snoderà nelle vie adiacenti Carlo Alberto e Lagrange. La quota di iscrizione di 5 euro sarà interamente devoluta all'Istituto di Candiolo.

Nel pomeriggio a partire dalle 15, sempre in piazza San Carlo, si terrà un contest fra gruppi musicali e il pubblico sarà coinvolto in attività di fitness e di ballo. Domenica alle 10 infine sarà l'ora della vera gara, la corsa su strada di 21,097 Km - novità nel calendario podistico piemontese - con partenza e arrivo in piazza San Carlo. I runners potranno cimentarsi anche su una distanza più breve grazie alla 1° edizione della Santander 10 Km Città di Torino - Corri per la ricerca, una corsa competitiva e non che partirà in contemporanea alla Santander Mezza Maratona.

E la ricerca ha sempre bisogno di sostegno perchè i numeri spaventano ancora. Se è vero che le stime sulla patologia oncologica in Italia dicono che la mortalità è in forte calo, è stato rilevato che nel nostro paese - solo nel 2014 - le diagnosi di cancro sono state circa 365.500. In Piemonte in particolare, i casi di cancro, nell'anno appena concluso, sono stati circa 18.500 tra cui le neoplasie più frequenti si sono rivelate essere quella al seno, alla prostata, al colon e al polmone.

Le percentuali di guarigione sono per fortuna in netto miglioramento: il 63% delle donne e il 57% degli uomini sono vivi a cinque anni dalla diagnosi. Ed il merito è da ricondurre alla più alta adesione alle campagne di screening, alla maggiore efficacia delle terapie e alle campagne di sensibilizzazione.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Telepass Store, a Torino aperto il secondo punto vendita in Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento